Breaking news
  1. Stella Azzurra Roma è campione d’Italia U15 Eccellenza Maschile 2019
  2. Highlights FN 2019 – U15 Ecc M Treviso Basket VS Olimpia Milano 76-101
  3. Highlights FN 2019 – U15 Ecc M Cantù VS San Lazzaro 88-65
  4. Pro RBR vince Gara2 contro Bologna 68-79 ed ottiene la promozione in SERIE B
  5. Per l’U18 Ragusa sfuma il sogno delle Finali Nazionali

A.S. Junior Libertas Pallacanestro

L’A.S. Junior Libertas Pallacanestro SSDARL è la principale società di pallacanestro maschile di Casale Monferrato (AL) ed è guidata, dal 2000, dall’imprenditore casalese Giancarlo Cerutti, anima del progetto che ha rilanciato il Club trascinandolo fino alla Serie A.

Ha disputato negli ultimi 11 anni, un campionato di Serie A e dieci di Serie A2, qualificandosi ai playoff per 9 volte (record per la categoria).

Attualmente è iscritta al Campionato Nazionale di Serie A2 della Lega Nazionale Pallacanestro, di cui il Direttore Generale Marco Martelli è consigliere (eletto nel 2016 per un mandato quadriennale).

AS Junior web site

Scheda Legabasket

STORIA

Fondata nel 1956, nei primi anni della sua storia ha vinto la Prima Divisione, la Serie C e la Serie B, approdando per la prima volta in Serie A (seconda serie) nel 1964-65. Retrocessa subito in B, La Junior risalì immediatamente con una stagione da 22 vittorie su 22: la scalata alla Serie A (di primo livello) non riuscì però a compiersi. La parabola discendente successiva è poi culminata con l’ammissione alla Serie C2 nel 1979 e con la retrocessione in Serie D l’anno successivo.

Dal 1982 la Junior gioca a livello amatoriale in promozione per 5 stagioni. La serie D arriva nel 1987 e dopo 2 tentativi in serie C finiti con l’immediata retrocessione, nel 1994 si raggiunge la neonata C2 che vedrà la compagine casalese protagonista di spicco fino all’attesa C1 raggiunta nel 1999.

In questo periodo, rileva il Club rossoblu il Dott. Giancarlo Cerutti, AD delle Officine Meccaniche Giovanni Cerutti, azienda leader nel mercato delle macchine da stampa e da imballaggio, che infonde al club linfa economica necessaria per una scalata senza freni. Nel 2001 è già B2 e l’anno successivo la Junior vince il campionato, issandosi in B1.

Sono 3 i campionati nella serie B d’eccellenza. Nel 2005 infatti la squadra casalese, dopo aver vinto la Coppa Italia di Categoria, vince un entusiasmante play-off contro Forlì (a gara-5, giocata in casa) e si compie l’agognato salto tra i professionisti di Legadue.

La prima stagione nella seconda serie nazionale finisce male per i rosso-blu che, con il 15° posto, vengono retrocessi in B1. Il fallimento di Roseto in A1 determina la serie di ripescaggi dalla quale la Junior riconquista il diritto di partecipare alla Legadue. Nella seconda stagione, arriva Marco Crespi in panchina: sarà allenatore e responsabile dell’area tecnica. Il primo campionato dell’era Crespi si chiude con il 9є posto e, dunque, la qualificazione, per la prima volta nella storia, alla griglia playoff. La Junior termina perт subito la sua corsa, sconfitta al primo turno da Rimini.

La stagione 2007-08 vede Casale ottenere durante la stagione regolare il miglior piazzamento, fino a quel momento, della sua storia, grazie al 6° posto finale. I play-off vedono una sconfitta rocambolesca contro Soresina nei quarti di finale, malgrado la vittoria in gara 2 fuori casa.

Dopo altre due stagioni di qualificazione ai playoff, nel 2008-09 sconfitta nuovamente da Soresina e nel 2009-10 da un clamoroso buzzer-beater di Marcellus Kemp in Gara 5 di semifinale (con la vincente, la Dinamo Sassari, che salirа in Serie A), la stagione 2010-11 è la migliore di sempre per la società. Per la prima volta vince la regular season: nei playoff, prima elimina Pistoia Basket 2000 3-0, poi Barcellona (ancora 3-0) e in finale l’Umana Venezia, in una serie bellissima finita per 3-2 nella serie (con Gara 5 decisiva, in un Pala Ferraris stracolmo di entusiasmo, terminata 90-86). è la prima promozione in Serie A della sua storia.

Nella stagione 2011-12, la Città di Casale Monferrato in soli 45 giorni consegna un Palasport omologato per la Serie A: la capienza passa da 2.500 a 3.500 posti. Il nuovo sponsor, che sostituisce Fastweb, è Novipiù, brand del Gruppo Elah Dufour Novi e della famiglia Repetto. La stagione, perт, è costellata di episodi sfortunati. La Junior non decolla, e quando lo fa viene stoppata da tiri allo scadere e infortuni. Poi, il 5 febbraio, all’indomani di una clamorosa sconfitta con Pallacanestro Varese, l’allenatore e responsabile dell’area sportiva Marco Crespi rimette il suo mandato nelle mani del presidente Cerutti, che accetta le dimissioni. La stagione in A viene conclusa dal vice storico Andrea Valentini, che vincendo solo 3 gare su 13 non riesce ad invertire la tendenza. E la Novipiù torna in Legadue.

Poco dopo la conclusione della stagione 2012-13, con Marco Martelli promosso da Direttore Sportivo a General Manager e con Giulio Griccioli allenatore, stagione che termina solamente in semifinale playoff, con la sconfitta 3-1 contro Pistoia, la Junior vive un momento di grande crisi. Comunica infatti di voler rinunciare alla Legadue per il disinteressamento di alcuni sponsor e per la difficoltà di chiudere il budget, con l’intenzione di ripartire dalle serie minori e con un progetto di solo Settore Giovanile. Ma pochi giorni prima della deadline per l’iscrizione, e in seguito a una rincorsa importante da parte di Soci, Sponsor e Città (con un potente azionariato popolare), il Consiglio D’Amministrazione decide di iscriversi regolarmente al campionato. Che, dopo un inizio difficoltoso, vede in campo una Novipiù capace di ricreare entusiasmo nel pubblico e nella città, conquistando la salvezza, obiettivo stagionale, con 5 giornate d’anticipo.

Nella stagione 2014-15, Giulio Griccioli lascia per tentare l’avventura in Serie A con l’Orlandina Basket. Al suo posto, la dirigenza casalese chiama Marco Ramondino, reduce da una prima stagione importante come capo allenatore (a Veroli in A2 Gold) e coach più giovane del campionato, che per tre stagioni condurrà la Junior a tre emozionanti qualificazioni ai Playoff: la prima arrivando fino alla Semifinale, la seconda uscendo solo alla quinta partita contro Treviso (miglior squadra della Regular Season) e nel 2016-17 combattendo ad armi pari contro la Virtus Bologna, vincendo pure una gara nello storico Paladozza. Nella stagione 2017/18, sempre sotto la guida di Marco Ramondino, la Junior si caratterizza per l’ottimo inizio di campionato con 10 vittorie consecutive nelle prime 10 partite, battendo molti record.

Leagues
Serie A2
Stagioni
2017