Sarà Verona ad ospitare il primo dei tre incontri con i campioni Cecilia Zandalasini e Giacomo Galanda, promossi nell’ambito del progetto educativo per le scuole primarie EASYBASKETinCLASSE. L’appuntamento è per lunedì 19 marzo, alle 10, nella palestra Zorzi di Parona.

Il progetto è promosso dalla Federazione Italiana Pallacanestro e gestito da NEWAYS, azienda veronese specializzata in progetti di comunicazione.

“Il progetto è solo un antipasto – ha detto il testimonial Galanda – e non lo considero il nostro anno zero. Iniziamo un nuovo percorso con i bambini, entusiasmandoli, non solo giocando, ma anche disegnando ciò che ispira questo meraviglioso sport”.

L’iniziativa, che coinvolge in tutta Italia 60mila alunni tra i 6 e i 10 anni, 3mila insegnanti e oltre 2.500 classi delle scuole primarie, mira a promuovere lo sport come palestra di vita e prevenzione alla sedentarietà, grazie ad un approccio ludico ed “easy” con poche e semplici regole per alunni ed insegnanti. 

Oltre agli incontri con i campioni, che dopo Verona si terranno a Prato il 17 aprile e a Matera l’8 maggio, il progetto EASYBASKETinCLASSE, in programma fino a giugno 2018, prevede l’utilizzo da parte delle classi di un kit gratuito contenente schede didattiche realizzate da FIP e dal settore tecnico Minibasket e un pallone EasyBasket. In programma anche un contest, con la creazione di elaborati artistici da parte degli alunni, che premierà la vincitrice assoluta nazionale e le 20 classi, una per regione, che meglio avranno rappresentato la “loro” maglia della nazionale.

All’incontro di lunedì partecipano gli insegnanti e gli alunni della scuola primaria Zorzi e le classi quinte della Scuola Pertini. Le lezioni di EasyBasket saranno a cura di Maurizio Cremonini, responsabile tecnico Settore Minibasket e Scuola FIP.

A Verona la campagna educational coinvolge 12 scuole primarie della città (Simoni, Don Mercanti, Dorigo, Pertini, Zorzi, Solinas ed Educandato agli Angeli) oltre a scuole di Erbezzo, Caldiero, Cologna Veneta, Vigasio e Pesina di Caprino, per un totale di 86 classi e quasi 1.700 alunni. 

In Veneto partecipano all’iniziativa 46 scuole, con 348 classi, 500 insegnanti e più di 8.000 alunni delle primarie.

L’iniziativa è stata presentata martedì 12 marzo dall’assessore allo Sport Filippo Rando.

“Un progetto dall’alto valore educativo – ha detto Rando – che si propone di avvicinare i bambini delle scuole primarie allo sport e alla pallacanestro in particolare. È un onore per Verona essere stata scelta tra le tre città in Italia che ospitano l’incontro con questi due grandi campioni della pallacanestro che, sono certo, sapranno raccontare al meglio ai bambini la bellezza di questo sport”.

L’incontro veronese coinvolge anche l’assessorato allo Sport del Comune di Verona, la Direzione Scolastica dell’IC Saval Parona, il MIUR Usr Veneto Ambito Territoriale di Verona e il Comitato Regionale FIP Veneto. 

In conferenza erano presenti il campione di basket Giacomo Galanda, Aldo Murana in rappresentanza del Comitato regionale veneto della FIP, Patrizio Vanessi e Francesca Sorvillo di NEWAYS e Luca Pasetto per l’I.C. Saval-Parona.

Giacomo Galanda è stato capitano della Nazionale Medaglia d’Argento Atene 2004, Oro a Eurobasket 1999 e prestigioso giocatore della Scaligera Verona con cui ha vinto la Supercoppa italiana nel 1996. 

Cecilia Zandalasini, giocatrice del Famila Schio e della Nazionale, è campione WNBA 2017 con le Minnesota Lynk.

Informazioni, materiali didattici, elaborati e video lezioni del progetto sono scaricabili dal sito www.easybasketinclasse.it

Ufficio Stampa Fip

  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    14
    Shares