Si conclude ai quarti di finale il cammino dell’Alma Trieste nella Coppa Italia LNP 2018

Al PalaTriccoli di Jesi, i ragazzi di coach Eugenio Dalmasson non riescono a superare il primo turno, perdendo nettamente contro la Bertram Tortona e mostrando come la condizione fisica migliore sia da riprendere ancora.

E’ subito un primo quarto piuttosto equilibrato nella cittadina marchigiana, con Trieste che cerca immediatamente di allontanarsi sul 9 – 4, grazie ad un ottimo inizio di Federico Loschi, che firma cinque punti di fila: Fernandez e Janelidze sono bravi a regalare il +8 ai biancorossi, ma risponde prontamente la squadra di Pansa cercando di imprimere un buon ritmo a livello offensivo. In questo frangente sono preziosi Garri e Stefanelli, che ci mettono grinta ed aggressività e permettono alla Bertram di recuperare: è proprio Marco Spanghero che, con un tiro da fuori area, fissa il meno due (19 – 17).

Nella seconda frazione, con Tortona in difesa a zona, Mirza Alibegovic sente chiaramente odore di derby: una tripla ed un canestro, ed ecco che si apre il miniparziale di 0 – 5 che porta i piemontesi avanti nel punteggio. Trieste soffre, perde troppi palloni e commette parecchi errori: Sorokas (6/11 dal campo, 4/4 nei personali, 5 rimbalzi, 2 assist) segna il 21 – 27, dall’altra parte Green decolla e schiaccia il meno quattro, ma dentro l’area Quaglia è preziosissimo insieme a Garri.

Tortona sale a +10 con due tiri liberi proprio del veterano classe 1982 (23 – 33) a 2’08’’ dall’intervallo lungo: Loschi prova a scuotere la squadra, rompendo il digiuno in penetrazione, ma è sempre la Bertram a fare la partita, riuscendo a toccare il 26 – 40 prima della bomba finale di Cavaliero, che segna a fil di sirena il meno undici.

Nella ripresa, il primo canestro biancorosso è siglato da Cittadini, che piazza il lay up del 31 – 41, ma dopo due giri di lancette lo stesso numero 55 commette il suo terzo fallo su Garri: il lituano Sorokas mette dentro due canestri di fila che riportano Tortona a +14, poi l’unica scintilla targata Alma arriva da Javonte Green (4/8 da due, 2/3 nelle bombe, 1/2 ai liberi, 3 recuperi). L’esterno USA ha una “fiammata” da dodici punti praticamente di fila, conditi da due bombe e una spettacolare schiacciata: è il momento migliore per Trieste, che torna sul meno sette (48 – 55), ed infatti coach Pansa chiama subito minuto di sospensione. Dopo il time out, arriva la velenosa tripla di Gergati, imitato a fil di sirena da Spanghero, per il 48 – 61 al trentesimo.

L’ultimo periodo vede costantemente la Bertram in vantaggio, brava a respingere ogni tentativo di un’Alma stanca e sulle gambe: Melvin Johnson (2/2 da due, 4/7 nelle bomber, 8/10 ai liberi, 5 falli subiti) mette cinque punti di fila e fissa il primo +20 (50 – 70) dopo due minuti e mezzo. Coach Dalmasson dà fiducia a Cavaliero e Coronica, che hanno ancora animo per lottare, ma non basta: è ancora Tortona ad essere protagonista con i tiri dalla lunga distanza; due volte Johnson e Sorokas fanno toccare alla Bertram il 58 – 82. Trieste dà spazio anche a Schina e Deangeli, che trovano anche il tempo di andare a referto, ma la tripla finale di Alibegovic (1/1 da due, 3/7 da tre, 4/4 in lunetta, 3 assist) sancisce il 66 – 91 con cui Tortona si qualifica alla semifinale di Coppa Italia LNP.

 TRIESTE – ORSI TORTONA 66 – 91

Alma Pallacanestro Trieste: Green 15, Cavaliero 14, Loschi 8, Bowers 6, Da Ros 5, Janelidze 4, Cittadini 4, Fernandez 2, Prandin 2, Schina 2, Coronica 2, Deangeli 2. All. Dalmasson

Bertram Tortona: Johnson 24, Sorokas 17, Alibegovic 15, Garri 9, Spanghero 9, Gergati 7, Stefanelli 6, Radonjic 2, Quaglia 2, Cremaschi, Apuzzo. All. Pansa

Parziali: 19-17; 29-40; 48-61

Arbitri: Sergio Noce di Latina, Daniele Russo di Pavia e Daniele Valleriani di Ferentino (FR)

Fonte: Alma Trieste 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •