Termina il Round of Challenges con una sconfitta a San Martino di Lupari, Broni lotta e ci prova per gran parte della sfida e fa vedere che nonostante le assenze può giocarsela con tutte le avversarie. Alla fine la classifica colloca le biancoverdi all’ottavo posto, dopo Pasqua largo ai play off scudetto con un quarto di finale da ‘brividi’ contro il Famila Schio. In un PalaLupe esaurito Broni vende cara la pelle, nel primo tempo le ragazze di coach Sacchi mettono grinta e determinazione sotto canestro, riuscendo a limitare le bocche da fuoco della squadra di casa, che può contare su tre straniere in stato di grazia in questa parte finale della stagione: 64 punti in tre. Le biancoverdi invece si devono affidare a Van Grinsven (top scorer con 29 punti), che da sola mette in affanno la difesa giallonera, trovando canestri e falli: l’olandese è il pericolo pubblico numero uno e le compagne la cercano quando sono in difficoltà. Assieme alla croata Premasunac produce ben 44 punti dei 72 totali. Alla metà del terzo quarto la partita è ancora in equilibrio, poi c’è l’allungo decisivo che porta le padrone di casa sul più 16, Broni tenta di ricucire ma lo svantaggio non cambia fino alla sirena finale. 

S.M. LUPARI-BRONI 87-72 (21-21 ; 18-15 ; 23-15 ; 25-21)
Fila: Oroszova 26, Mahoney 13, Filippi 15, Tonello, Amabiglia 2, Fassina, Bailey 25, Keys, Milani, Gianolla 6, Baldi, Beraldo ne. All. Abignente

PFBroni 93: Moroni 5, Pavia 9, Bonasia 5, Ravelli 7, Castello 2, Baldan, Premasunac 15, Van Grinsven 29, Fusari, Gatti ne. All. Sacchi
Note: tiri liberi San Martino 11/15 ; Broni 21/23

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •