Trieste. Si avvicina a grandi passi la sfida degli Azzurri alla Croazia del 28 giugno prossimo (20.45, diretta Sky Sport HD). La Nazionale di Meo Sacchetti è in raduno da tre giorni a Trieste e le sessioni di allenamento procedono a buon ritmo. Si avvicina anche il momento delle scelte: il CT, che al momento ha a disposizione 16 elementi, dovrà sceglierne 12 per affrontare i croati e lo farà nel corso di una conferenza stampa che si terrà mercoledì 27 giugno alle ore 15.00 presso l’Hotel Savoia Excelsior Palace di Trieste (Riva del Mandracchio, 4).

La Croazia, in raduno dall’11 giugno, ha aggregato mercoledì scorso i tre NBA Bojan Bogdanovic, Dario Saric e Ivica Zubac. Il CT Anzulovic, subentrato a Skelin a qualificazioni in corso, è con le spalle al muro dopo l’inizio shock con tre sconfitte consecutive. Prosegue anche la vendita dei tagliandi, che sono ancora disponibili sul circuito Vivaticket a questo link: Vivaticket

Uno dei veterani in Azzurro, Hackett, è all’esordio assoluto nelle qualificazioni al Mondiale FIBA 2019. Nonostante le 101 presenze collezionate dal 2007, Daniel è entrato in punta di piedi nella gestione Sacchetti:

“Trovo una squadra che ha già consolidato il gruppo e da come si allena vedo che ha tanto entusiasmo. Sono qui per inserirmi, fare il mio e dare una mano ai compagni. La Croazia è una squadra molto talentuosa ed esperta ma noi faremo come al solito del nostro meglio. E poi c’è Trieste: una piazza dove il supporto non ci è mai mancato. Mi aspetto il palazzetto pieno e il solito calore dei triestini. Qui ci vogliono bene e noi speriamo di ripagarli con una buona prova. È una bella sensazione tornare ad allenarsi in Azzurro, sono contento”.

Ancora deluso dalla sconfitta della “sua” Argentina contro la Croazia al Mondiale di calcio, Ariel Filloy avrà modo di rifarsi sui croati il 28 giugno, questa volta in Maglia Azzurra:

“I compagni mi prendono in giro… sono simpatici ma speriamo davvero di fare meglio noi tra qualche giorno. La Croazia è forte ma giocare in Azzurro è un grande stimolo. Siamo tutti carichi per affrontare una squadra con giocatori importanti. Vogliamo continuare a fare ciò che abbiamo fatto finora ovvero giocare insieme e divertirci. I risultati sono stati buoni nelle prime quattro gare e speriamo di continuare così”.

Ufficio Stampa FIP

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •