La Delser ha retto per tre quarti poi ha alzato bandiera bianca in casa del Basket Team Crema che anche contro la Libertas si è confermata squadra di alto livello, una delle favorite per la promozione in A1. La 29ª giornata di campionato, che è coincisa con l’unico turno infrasettimanale della regular season (non tenendo conto del recupero che Udine ha giocato contro Marghera lo scorso febbraio), si è chiusa sul punteggio di 58-49 in favore della formazione lombarda. Le ragazze di coach Francesco Iurlaro hanno combattuto alla pari fino alla fine della terza frazione: lo testimoniano i parziali dei primi due quarti e il sostanziale equilibrio che ha regnato sempre in campo. Nell’ultimo periodo, invece, Crema ha alzato il ritmo e, da squadra ben rodata e di grande esperienza, ha trovato l’allungo decisivo con l’ex di turno Ivana Blazevic protagonista indiscussa dei minuti finali. Tra le file della Delser non è stata sufficiente la prova di capitan Vicenzotti, a segno con 16 punti (7/7 ai tiri liberi).

La Libertas ora torna a casa con la certezza matematica del sesto posto in classifica. Con la sconfitta rimediata a Crema la quinta posizione è sfumata perché Castelnuovo Scrivia ha vinto di misura contro Marghera e si ritrova a +2 su Udine. Ipotizzando anche un arrivo a pari punti al termine dell’ultima partita della regular season, la formazione piemontese rimane comunque favorita dagli scontri diretti. La Delser, sabato 27 aprile alle 20.30, al palasport Benedetti, scenderà in campo contro Milano per chiudere i conti. Con una giornata d’anticipo, però, la formazione friulana conosce già il nome dell’avversaria che incontrerà nel primo turno dei play-off, ovvero l’Ecodent Point Alpo, terza classificata del girone Nord.

PARKING GRAF CREMA 58 – DELSER LBS UDINE 49
(14-16; 26-27; 42-37)

CREMA: Melchiori 16, Nori 6, Capoferri 4, Iuliano, Blazevic 11, Caccialanza 5, Parmesani 5, Grassia, Parmesani F., Rizzi 11. Non entrate: Cerri e Degli Agosti. Coach Sguaizer.

UDINE: Bianco, Vella 6, Ianezic 5, Sturma 7, Vicenzotti 16, Thiam, Rainis, Ljubenovic 10, Romano. Non entrate: Seye e Ivas. Coach Iurlaro.
Arbitri dell’incontro: Federico Barra e Alex Naftali di Torino.

Resp. Comunicazione – Michela Trotta

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •