Palla a due alle 19 al PalaBranco di Gazzada dove la Pallacanestro Femminile Varese, contro Mantova, si gioca la promozione diretta in Serie A2 con quattro giornate d’anticipo. Tutta la settimana a proclamare: “Non succede, ma se succede…“, Alla fine è successo e Varese sbarca in Serie A. La partita è stata una lunga cavalcata come del resto tutta la stagione delle biancorosse che, in questa trionfale annata, sono cadute solo una volta. Una gara perfetta, ben gestita contro un’avversaria che ha venduto cara la pelle, ma che ha dovuto inchinarsi di fronte alla superiorità delle biancorosse. Ora il sogno è diventato realtà e la Pallacanestro Femminile Varese inizia a respirare profumo di Serie A2. La panchina può alzare lo striscione con scritto: “ScusA2te il ritA2rdo“.

LA PARTITA

PRIMO QUARTO
Spalti gremiti e padrone di casa che partono forte e si portano sul 10-0 dopo tre minuti di gioco. Reazione e pressing a tutto campo delle ospiti che con un parziale di 8-0 si riportano in partita. Ci pensa Bonfanti, quando mancano tre minuti alla fine del primo tempo, a rompere l’inerzia della partita e a riportare avanti Varese che, con un altro parziale di 8-0, si porta sul 16-8 a 2 dalla fine. Mantova non ci sta, gioca a tutto campo, Cassani prende in mano la squadra e con una tripla e una palla recuparata chiude il tempo con le ragazze di Lilli Ferri avanti di 7.

SECONDO QUARTO
Difendono bene le due formazioni che dopo 5 del secondo tempo fanno registrare un 8-6 in favore di Varese che continua a tenete in mano le redini della partita. La gara continua ad essere equilibrata, entrambe le formazioni hanno difficoltà a penetrare e dalla lunga non riescono a sfondare. Varese sempre avanti di 9 punti a 2 dall’intervallo lungo con un parziale di 4-4 negli ultimi minuti. Ci pensa Monica, per le ospiti, con due triple a rifarsi sotto, ma è brava Premazzi a fil di sirena a sfoderare una tripla che permette a Varese di chiudere sul +6.

TERZO QUARTO
Le biancorosse sono consapevoli della posta in palio e rientrano sul parquet dopo l’intervallo cariche e concentrate. Entrambe le formazioni non riescono a trovare la quadra con i tiri dalla distanza, si affidano così al giro palla con penetrazioni e tiri da distanza ravvicinata. A 6 dal termine è una tripla della Bonfanti a scuotere la partita a cui risponde subito Ruffo con un tiro da tre. Al 25 Varese è avanti di 5. Le padroni di casa continuano a essere solide in difesa, mettono in difficoltà Mantova costringendola a forzare il tiro con scarsi risultati. Quando mancano 60 secondi al termine del tempo una tripla di Elena Mistò sembra segnare la partita: Varese si porta sul +12. Francesca Cassani è ovunque, recupera palloni e sotto canestro è micidiale. Le biancorosse chiudono sul +13 il terzo tempo.

QUARTO TEMPO
Varese è padrona assoluta del campo, Mantova non ha più risorse da mettere in campo, le biancorosse sono in gas e con due contropiedi micidiali si portano sul +19 a 6 dal termine. Cassani butta dentro una tripla a 4’ dal termine e porta Varese al massimo vantaggio: +20. Il resto è accademia con Mantova che non tira i remi in barca ma nulla può contro lo strapotere delle padrone di casa che possono iniziare la festa: è serie A2!

IL TABELLINO
Pallacanestro Femminile Varese-Mantova 74-50 (21-14, 36-30, 55-42)
Varese: Tammik 2, Mistò E. 9, Luisetti 2, Mistò F. 6, Biasion 3, Bonfanti 14, Cassani 20, Premazzi 11, Fumagalli 4, Sonzini A., Polato 1, Sonzini I.2. Coach Lilli Ferri.
Mantova: Ponchini 1, Pastore 6, Antonelli 8, Romagnoli 12, Zambonini, Pizzolato 3, Bottazzi, Monica 12, Ruffo 8, Asan. Coach.: Morello Paolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •