Si ferma qui la stagione di serie b per il Futurosa Trieste che in gara 3 a Pordenone, perde la sfida contro Sistema Rosa 81-71. La squadra di coach Scala non è mai riuscita a portarsi avanti per tutto il corso del match. Nel primo quarto il Sistema Rosa allunga e mette a segno 28 punti, le rosanero 22. Il Futurosa difende bene ma non riesce ad accorciare il gap. Nella sola prima frazione di gioco, Turel, la migliore marcatrice della partita con ben 28 punti a referto, mette a segno 9 punti e sul versante opposto Leonardi ne segna 10. Il primo quarto si chiude 28-22. Nel periodo successivo l’equilibrio è costante, con le rosanero sempre sulla scia delle avversarie. Due sono le triple del Futurosa in questa seconda frazione (Turel e Sammartini) le padrone di casa ne infilano una in più (due di Gregori e una di Recanati). La squadra guidata da coach Scala lotta con grinta e si porta a -3 dalle avversarie. Verso la fine il Sistema Rosa allunga di ancora di due lunghezze e chiude la frazione 47-42.

Dopo l’intervallo lungo le rosanero perdono terreno, Pordenone invece parte con sprint e vola a +18. Il terzo quarto si chiude 70-54. Nell’ultimo quarto si alza il ritmo del Futurosa, Iob infila una serie consecutiva di tiri liberi, seguita da Turel e da Sammartini. Il gap si accorcia e le rosanero toccano i -7 dalle avversarie. I Sistema Rosa nonostante segnino meno punti rispetto alla squadra ospite, infilano, anche in questo quarto due canestri dalla lunga distanza. Il match si chiude 81-71 per il Sistema Rosa che continua la sua corsa verso la promozione in serie A2.     

“Volevamo impostare la partita sulla difesa con l’intento di mettere in difficoltà alcune loro giocatrici e ci siamo riuscite”, afferma il coach del Futurosa Trieste Alessio Scala. “Sulle altre situazioni avremmo dovuto essere un po’ più attente. Il match è sempre stato sotto il controllo del Pordenone che ha allungato nel primo e nel terzo quarto segnando 28 e 23 punti. Il resto della partita lo abbiamo giocato alla pari. Le ragazze sono state capaci, in un momento di difficoltà, quando eravamo a -18, a recuperare e arrivare a -7 e a chiudere a -10. Abbiamo ruotato le nostre giocatrici che hanno avuto un buon minutaggio in campo e sono state brave a prendersi delle responsabilità importanti. Dal mio punto di vista è stata un ottima partita, una degna conclusione di una stagione che per noi è stata molto positiva. Per una neopromossa arrivare settime in campionato e uscire a gara 3 contro una squadra che è retrocessa dalla A2, non è da poco. Se pensiamo all’evoluzione delle ragazze, alle responsabilità non preventivate, affidate sia al capitano, che alle più giovani, direi che è stato un buon risultato sportivo. Noi ne siamo uscite benissimo. Grazie al lavoro quotidiano in palestra e al gruppo unito che si è formato in seguito, abbiamo guadagnato la serie con due giornate in anticipo. Quindi un plauso a tutte le ragazze e in primis alla nostra capitana Chiara Croce che ha dimostrato a tutte di essere un esempio per le giovani, sia dal punto di vista cestistico, sia da quello umano che conta di più. Bravissima lei e bravissime le ragazze a trarre spunto da questo insegnamento. Chiaramente la nostra stagione di serie b è finita, ma da domani cominciamo ad allenarci in palestra in ottica delle seconde fasi dell’U18 e U16 perché abbiamo bisogno di portare avanti il percorso che stiamo facendo negli ultimi due anni, un cammino di miglioramento che ci ha condotto fino a qui con dei risultati. Brave e ricominciamo a lavorare domani”. 

Barbara Mapelli

 

Sistema Rosa Pordenone – Futurosa Trieste 81-71

(28-22, 47-42, 70-54)


Sistema Rosa Pordenone: Luraschi, Grattini 13, Leonardi 19, Gregori 8, D’Este 2, Recanati 13, Camporeale, Stangherlin 11, Jankovic, Meldere 15.

Futurosa Trieste: Croce 5,Giannelli 2, Iob 14, Taucer, Levach n.e., Pernarcich n.e. , Sammartini  11, Turel 28, Rosini 9, Dobrigna, Leghissa 2.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •