Quattordicesimo sigillo per le rivierasche, che si impongono di misura contro la formazione veneta.

L’Interclub, da ieri con le divise griffate dal nuovo main sponsor “Borgo di Porto San Rocco”, si aggiudica il big match della quarta giornata di ritorno in una gara che ha riservato tante emozioni al numeroso pubblico presente sugli spalti del PalAquilinia.
Vittoria, quattordicesima consecutiva, che consegna alla formazione rivierasca il primato solitario in classifica, risultato del tutto meritato per quanto espresso in campo dalle padrone di casa: nel momento di maggiore difficoltà (primo quarto) la squadra ha saputo reagire al meglio uscendone con una grinta e determinazione tale da mettere, con il passare dei minuti, alle corde la forte avversaria.

L’avvio di gara è nelle mani ospiti che grazie ad un’alta percentuale realizzattiva, soprattutto nel tiro dalla lunga distanza, trova il massimo vantaggio (+14) alla conclusione del primo quarto (12-26).
Serrate le file in difesa e con un attacco più spumeggiante Muggia nell’arco di 7
ribalta il risultato in proprio favore (30-29) per un equilibrio che rimane pressoché costante con le due formazioni separate all’intervallo lungo da un distacco di 4 punti (32-36).
Le trevigiane provano a difendere il vantaggio anche nel terzo periodo portandosi sul +5 (39-44), ma una tripla di Vida proprio allo scadere della frazione ricuce in parte lo strappo (42-44).

L’ultimo quarto si apre con il canestro del pari di Mervich (44-44), a questo punto l’inerzia passa nelle mani dell’Interclub che trascinata da un’inarrestabile Cumbat trova il +3 (55-52) al 37, la Brotto ripristina il pari (55-55) inframezzato dall’1/2 dalla lunetta di Pasa, successivamente è Vida a sbloccare il risultato sul 57-55, partita finita? Assolutamente no: a 7” dalla fine un passaggio errato di Ianezic offre alle ospiti la conseguente rimessa laterale, sulla medesima azione trova il canestro in penetrazione la Schiavon ma quest’ultimo viene annullato dalle giacchette grige che ravvedono infrazione di passi, le vibranti proteste provenienti dalla panchina ospite vengono punite da un tecnico, il conseguente libero siglato da Ianezic (58-55) e la palla a metà campo in favore di Muggia a 8 decimi dalla conclusione non modificano il risultato con l’Interclub ed il suo pubblico a festeggiare la vittoria che vale il primato solitario in classifica.

Piena è la soddisfazione di coach Mura alla conclusione del match: “Non abbiamo disputato una grande partita ma l’importante era portarla a casa, le ragazze ancora una volta sono state brave a trovare l’energia necessaria per uscire dalle difficoltà dimostrando grande carattere”.

Interclub Borgo di Porto San Rocco Muggia – Polyglass Ponzano

58-55 (12-26;32-36;42-44)

Interclub Borgo di Porto San Rocco Muggia: Cumbat 17, Ianezic 9, Vida 10, Silli 2, Battistel, Mervich 9, Bianchini, Predonzani ne, Dimitrijevic, Miccoli 9, Robba ne, Mezgec 2. All.: Mura

Polyglass Ponzano: Ciferni 5, Vidor ne, Diodati 6, Milicevic 11, Pasa 7, Zamuner ne, Schiavon 2, Gobbo 1, Callegari 10, Dal Mas, Zanatta ne, Brotto 13. All.: Sottana

Foto W. Angelica

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •